Riqualificazione Belvedere

castello del belvedere

A partire da oggi lunedì 22 Marzo iniziano i lavori di riqualificazione di una delle aree più suggestive del Parco Storico di Villa Duchessa di Galliera a Voltri: l’area del Belvedere. Una scenografia romantica ideata da Giuseppe Rovelli per la Duchessa di Galliera, con cascate, grotte, il Castello del Belvedere e la Coffee House.

I lavori presso il Belvedere prevedono la riqualificazione dei corsi d’acqua, delle ringhiere in ferro battuto e la ricollocazione degli arredi marmorei originali dedicati a Cristoforo Colombo, alla famiglia Giustiniani e ad Anna Schiaffino. Saranno recuperati i coni ottici originari grazie alla potatura e agli interventi sulle alberature che valorizzeranno gli alberi monumentali e le visuali grazie all’intervento dell’APS Sistema Paesaggio, di ASTer e dall’A.S.D. Treeclimbing Italia che sponsorizzerà gli interventi su alcune alberature inserendoli in specifici corsi professionalizzanti come casi di studio di recupero paesaggistico. Gli Amici della Villa Duchessa di Galliera finanzieranno il recupero degli arredi marmorei.

Il tutto sotto la supervisione del Comune di Genova e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Liguria.

L’area era già stata interessata da un precedente intervento eseguito dall’APS Sistema Paesaggio e dai volontari della villa con la ricostruzione della collezione di azalee andata perduta nei primi decenni del Novecento.

L’investimento degli interventi di riqualificazione sarà suddiviso tra quelli della manutenzione straordinaria del parco a cura di ASTer e dell’ATI Villa Galliera. Grazie ai finanziamenti e i progetti dell’APS Sistema Paesaggio e degli Amici della Villa Duchessa di Galliera, infatti, si potranno realizzare interventi per circa 25.000,00 euro. Questi si sommano ai lavori che già l’ATI Villa Galliera ha eseguito nel corso dell’ultimo anno, per un valore di circa 80.000,00 euro. Stanno invece terminando i lavori nell’area agricola storica del parco.

L’area del Belvedere, interessata dai lavori per circa un mese, sarà interdetta al pubblico sino al 20 di aprile.

Per evidenti ragioni di sicurezza si prega vivamente di rispettare le barrieree di non scavalcarle e/o aggirarle.

2 Commenti

  1. Recupero del sentiero di accesso alle Grotte, progettato nel 1880 e inspiegabilmente chiuso nel 1989.
    I lavori in corso stanno riaprendo questo ingresso secondario, circondato da Agapanthus e dalla Rosa rampicante “Pierre de Ronsard” che richiama la rosa presente nella foto di inizio ‘900.
    Foto storica accesso alle grotte del castello
    Lavori di ripristino antico sentiero

  2. La colonna, con l’iscrizione “A COLOMBO”, era collocata presso il crocevia che dal Castello porta al Ponte di Ferro. Assieme alla testa di Giano, alle iscrizioni medievali della famiglia Grasso e ai monumenti dedicati ai Giustiniani e ad Anna Schiaffino, faceva parte dell’allestimento storicista voluto dalla Duchessa di Galliera e progettato da Giuseppe Rovelli.
    La colonna è abbattuta da tempo immemore. Con i restauri sarà ricollocata su di un piedistallo (come quello ritrovato) e sarà pulita e risollevata nella sua posizione originaria.
    Guardate le immagini per scoprire quali sono i professionisti che eseguiranno i restauri.

Lascia un commento